ANDRITZ Atro GmbH - Pompe a vite di Archimede e viti idrodinamiche (turbine a coclea)

ANDRITZ Atro GmbH realizza pompe a vite di Archimede per impianti idrici e di acque reflue, insieme a viti idrodinamiche per centrali idroelettriche, atte a sfruttare i potenziali di energia di corsi d’acqua con altezza di caduta fino a 10 m.

ANDRITZ Atro GmbH (ex Ritz-Atro GmbH) con sede a Schwäbisch-Gmünd, in Germania, costruisce pompe a vite di Archimede per il convogliamento di acque, acque reflue, fanghi e altri materiali caricati con sostanze solide, come è il caso per l’industria della cellulosa e cartaria. Al fine di sfruttare in modo semplice ed efficace il potenziale di energia idraulica (da 1 kW a 500 kW) di corsi d’acqua con altezze di caduta fino a 10 m, Atro ha elaborato la vite idrodinamica (turbina a coclea).

ANDRITZ Atro è fin dagli Anni Settanta leader nel settore dei sistemi idrici e di acque reflue e da dieci anni introduce nuovi criteri nello sfruttamento dei potenziali minori di energia idraulica (fino a 500 kW), destinati a strutture pubbliche, industriali e private. L’impresa riunisce sotto un unico tetto l’esperienza pluriennale, un elevato know-how tecnico e la ricerca costante di innovazione.

Viti idrodinamiche

Persino i minimi potenziali di energia idraulica possono essere sfruttati enormemente, grazie alle viti idrodinamiche. Le centrali idroelettriche racchiudono un notevole potenziale in energia ricavabile in modo naturale. Un vantaggio supplementare: l’acqua viene ossigenata, fattore che migliora la qualità dell’acqua per le acque profonde. La vite e il trogolo della vite vengono depositati sul letto naturale fluviale e questa tecnologia è compatibile con l’ecosistema ittico.

Le viti idrodinamiche si distinguono per il loro elevato grado di efficienza, fino al 92%. Persino i livelli idrici e le portate d’acqua variabili per le acque di superficie, come per le acque più profonde, non influiscono in modo sostanziale, né inficiano la funzionalità e l’esercizio stesso della vite idrodinamica. In presenza di viti idrodinamiche, diventano superflui gli impianti con griglie a maglia fine, necessari normalmente con le turbine per evitare l’infiltrazione di particelle flottanti e di pesci. Infatti, in questo caso si usa solamente una griglia a maglia larga, mentre le particelle flottanti e i pesci possono passare la vite senza causare alcun problema.

Pompe a vite di Archimede

Con il termine „pompa a vite di Archimede“ si associano tradizionalmente sicurezza di funzionamento, affidabilità e lunga durata di vita. Le pompe a vite di Archimede godono di un elevato grado di efficienza e garantiscono un’ottima redditività – anche in caso di carico parziale.

Si adattano particolarmente al sollevamento  di grandi portate ad altezze prefissate. Le ampie distanze di movimento e la loro struttura aperta permettono il trasporto di materiali caricati con sostanze solide di ogni tipo, senza bloccare la macchina. Le basse velocità impediscono l’usura anticipata e non danneggiano i materiali movimentati più delicati. L’adattamento automatico alla portata di afflusso, ad una velocità costante, garantisce il caricamento privo di urti di un impianto di depurazione, senza alcun sistema di regolazione supplementare.

ANDRITZ Atro

ANDRITZ Atro in Germania

Contact

ANDRITZ Atro GmbH

Güglingstrasse 50
73529 Schwäbisch Gmünd
Germany

Phone: +49 (941) 6401 260

Contact us

Related links

Interactive brochures

Pumps

Hydrodynamic screw turbines

Archimedean pumps

Trade fairs

Google maps

Downloads

ANDRITZ Pumps Magazine EN | DE

ANDRITZ Atro hydrodynamic screw      turbines EN | DE | ES | IT | FR | PT

ANDRITZ Atro screw pumps EN | DE

 - servertoken